venerdì 17 novembre 2017

SEGNALAZIONE: Non dirgli che ti amo di Deborah Fasola (ANTEPRIMA)


Buonasera!
Proprio oggi vi ho parlato di Inevitabile follia (qui), l'ultimo romanzo di Deborah Fasola. Ma ora sono qui a segnalarvi l'uscita di un nuovo contemporary romance, stand alone, che l'autrice pubblicherà, sempre in self publishing, martedì 21 novembre. Non dirgli che ti amo, che uscirà sia in ebook che cartaceo, ci racconta una storia drammatica, ma piena di speranza e amore. Io non vedo l'ora di leggerla, e voi?

Trama
Viviana vive una vita tranquilla a Roma, circondata dall'affetto dei suoi cari e riuscendo a realizzare i sogni della sua infanzia. 
Ben presto la sua routine viene sconvolta da una notizia inaspettata che, in seguito a dei controlli medici che le diagnosticano un male incurabile, la vedrà mettere in discussione desideri e speranze future, primo fra tutte quello di diventare madre. 
Il tempo a sua disposizione è poco e istintivamente fa una cosa che non avrebbe mai preso in considerazione altrimenti: iscriversi a un sito di incontri. 
Proprio online conosce Cristian, che sembra provare una sorta di interesse nei suoi confronti. La ragazza gli aprirà in parte il suo cuore e, sebbene Cristian non conosca realmente i suoi piani, giorno dopo giorno si innamorerà di lei. 
Purtroppo Viviana non ha fatto i conti con la famiglia di lui, soprattutto con il fratello, che sembra aver compreso il suo doppiogioco e che interviene prepotentemente nella sua vita, sconvolgendogliela più di quanto non lo sia già. 
Un romance drammatico che sa di amore e di speranza. 
Un amore impossibile. 
Una storia di vita vera e di sofferenza, ma al tempo stesso romantica e intensa.

RECENSIONE: Non lasciarmi andare (The Heroes Series #1) di Katherine Louise


Buonasera!
Oggi vado di recensioni di romanzi autopubblicati e sono felice di dare un pizzico di visibilità a titoli che sicuramente passano più inosservati, soprattutto se, invece, meritano di essere letti. Non lasciarmi andare è uno di questi ed il romanzo con cui Katherine Louise apre la The Heroes Series. I protagonisti di questa serie sono 6 amici, tre ragazze e tre ragazzi, e in questo primo libro abbiamo conosciuto la storia dell'unica coppia che poteva già considerarsi tale, Ajay e Evelyn. 

Trama
Probabilmente in un’altra vita lei sarebbe stata la mia ragazza, ma non in questa vita. - Ajay
In un’altra vita avrei fatto in modo che non andasse mai via, ma non in questa vita. - Evelyn
Ajay Hayes ed Evelyn Baker non si vedono da sei anni. Erano convinti che la loro storia sarebbe stata diversa dalle altre, che il loro amore sarebbe durato per sempre, ma poi Evelyn si è trasferita, si sono scambiati la buonanotte, ma non c’è più stato un buongiorno. Ora lei è tornata e Ajay vuole vedere com’è diventata, che effetto ha su di lei visto che è stata proprio lei a non rispondere a quel messaggio.
Evelyn è tornata a Miami ed è pronta per la sua nuova vita, è a un passo dal diventare un’assistente sociale e inizia il tirocinio nell’istituto dove sa che è cresciuto Ajay, ma non è pronta a rivederlo, soprattutto perché è stato lui a spezzarle il cuore non facendosi più sentire. Quando lo incrocia, in quello che sembra un incontro casuale, si rende conto che è ormai diventato un uomo, che i suoi occhi sono ancora magici e magnetici proprio come li aveva lasciati. Sulla sua moto, con quel suo sorriso mozzafiato e l’ombra che non spariva mai dal suo sguardo è semplicemente irresistibile.
Si desiderano e si vogliono proprio come prima che tutto andasse a rotoli, ma Ajay non è solo un laureando d’ingegneria informatica, la sua vita nasconde qualcosa di oscuro, segreti aggrovigliati come la più pericolosa delle ragnatele, in cui rischiano di soccombere entrambi, perdendosi, e questa volta, per sempre.

Recensione
Evelyn e Ajay non si vedono da sei anni, da quando la ragazza ha lasciato Miami per andare a studiare a Los Angeles. Erano due ragazzi innamorati, convinti di poter stare insieme per sempre e costretti dalla vita a separarsi, ma solo per il tempo strettamente necessario. Sarebbero rimasti insieme, si sarebbero visti durante le vacanze, sentiti ogni giorno e amati sempre. Ma non è andata così, almeno non per la parte del vedersi e sentirsi. Da quando si sono separati, infatti, nessuno dei due ha più sentito l'altro. Ora Evelyn è tornata, ma sperare di non incontrare l'ex è un'utopia considerando che, oltre ai ricordi, condividono anche gli amici. Per i due ragazzi, però, è come se questi anni non fossero mai esistiti e cadono subito vittima dell'attrazione che, se possibile, crescendo è addirittura aumentata. Neanche i sentimenti sono scomparsi, ma la fine della loro storia è ancora un argomento molto delicato che non possono ignorare. Perché non sono riusciti a vincere la lontananza neanche per un giorno? Perché la persona che diceva di amarli non ha lottato e non ha mantenuto le promesse fatte? L'amore era bilaterale o, semplicemente, uno dei due amava di più e l'altro non abbastanza?

RECENSIONE: Inevitabile follia di Deborah Fasola


Buonasera! A inizio settembre Deborah Fasola è uscita con una nuova storia, pubblicata anche questa come self, e finalmente ve ne parlo. Inevitabile follia è un po' il romanzo delle contraddizioni, degli opposti che si attraggono, ma in un modo decisamente più particolare e, sì, anche un po' folle. Ma sicuramente capirete meglio leggendo la recensione.

Trama
Ho paura di lui, ma lo desidero con tutta me stessa.
La voglio come non ho mai desiderato nessun’altra, ma la odio con tutto il cuore.
Lui è paura e pericolo.
Lei innocenza e peccato.
Lui non sarà mai mio.
Lei mi appartiene.
Lydia Gale sogna il lusso e la fama così, quando si trasferisce a Los Angeles, decide di scendere a patti con se stessa diventando la finta fidanzata di un noto attore di Hollywood.
Quando le attenzioni da parte di lui vengono a mancare, Lydia lo minaccia di rivelare il loro segreto alla stampa, macchiando la sua immagine pubblica con uno scandalo di dimensioni inimmaginabili.
Viene così mandata a una festa, in rappresentanza del fidanzato, e sarà proprio lì che incontrerà Max, un uomo tanto attraente quanto pericoloso, che la salverà da quella folle notte rendendola indimenticabile.
Max entrerà con la forza nella vita di Lydia e più lei tenterà di scappare da quella situazione pericolosa, più si ritroverà coinvolta, sentendosi per qualche strana ragione attratta da quel mondo assurdo e sregolato.
Max e Lydia impareranno a conoscersi e a curare i loro vuoti interiori, ma più di ogni altra cosa impareranno ad amare.
Un sociopatico.
Una ragazza ambiziosa.
Un crimine.
Un circolo vizioso fatto di bugie.
E un solo sogno d’amore.
[Link d'acquisto]

Recensione
Lydia è un po' una giovane Bridget Jones, la ragazza sfigatella che sembra avere tutte le sfortune del mondo. Los Angeles doveva rappresentare per lei la sua rivincita, il momento in cui avrebbe ottenuto, con il minimo sforzo, tutto quello che aveva sempre sognato e bramato. Il lusso, la fama, i soldi, una vita agiata e senza preoccupazioni. E in effetti è proprio ciò che ottiene diventando, almeno agli occhi degli altri, la fidanzata di uno degli attori più belli e desiderati di Hollywood. Grazie a lui, Lydia vive la vita dei suoi sogni; grazie a lei, lui ha l'opportunità di mantenere veramente privata la sua vera vita. Però la ragazza vorrebbe qualcosa in più da questo rapporto, desidera l'unica cosa che non può avere: un uomo tutto per lei, che non deve dividere con nessuno e che può avere tanto in pubblico quanto in privato. All'apparenza è quindi la ragazza più fortuna del mondo, ma in realtà è quella più insoddisfatta (in ogni senso possibile). Voleva una vita agiata, si condanna ad una vita di rinunce.

mercoledì 15 novembre 2017

RECENSIONE: Fino all'ultima parola di Tamara Ireland Stone


Buonasera! La Leggereditore, ad ottobre, ha portato in libreria due storie belle e delicate, che ci hanno fatto riflettere, emozionare, ma anche un po' divertire. Di Non lasciarmi andare vi ho già parlato qui, ma ora è arrivato il momento di Fino all'ultima parola, il romanzo di Tamara Ireland Stone. Quella di Sam è una storia d'amore e di amicizia, ma è soprattutto la storia di una ragazza che riesce a trovare il suo posto e la sua voce, nonostante il disturbo che ha sempre creduto la definisse come "anormale".

Trama
Se potessi leggere nella mia testa, non mi sorrideresti...
A prima vista Samantha McAllister sembra essere come tutte le ragazze della sua età, ma dietro il suo aspetto curato nasconde un segreto che non ha mai confidato a nessuno. Tormentata da un flusso continuo di pensieri negativi, paranoie e fissazioni, come quella per il numero tre, Sam soffre di un disturbo ossessivo-compulsivo che rende difficile non solo il suo rapporto con gli altri ma anche e soprattutto con sé stessa. C’è solo un luogo in cui riesce a sentirsi veramente libera: la piscina, per lei fonte di ispirazione, riconciliazione con il mondo e, soprattutto, con la propria mente. Ma una volta fuori dall’acqua, è tutta un’altra storia... Forse ciò di cui avrebbe bisogno è circondarsi di amici migliori, veri e profondi, proprio come lei. Decide così di entrare in un gruppo segreto, l’Angolo dei Poeti, per aprirsi a nuove esperienze. E qui, in modo del tutto inaspettato, incontra Aj da cui si sente subito attratta. Per Sam, però, è tutt’altro che naturale lasciarsi andare, e assecondare i propri sentimenti non sarà affatto un’impresa facile...
Un romanzo sull’importanza dell’amicizia autentica e vera, per ritrovare sé stessi lungo un emozionante percorso attraverso le parole.

Recensione
Questo romanzo, all'inizio, sembra un normalissimo young adult. Samantha è un'adolescente che va a scuola, frequenta lo stesso gruppo di amiche fin da quando era piccola, fa sport ed ha una cotta per un ragazzo più grande. Niente di particolare, quindi. Anzi, sembra anche essere molto più fortunata di tante sue coetanee visto che non ha problemi in famiglia, la scuola non è un ambiente ostile, le amiche non le mancano e ha già avuto le sue prime storielle. Eppure nella sua testa c'è un caos che non possiamo neanche immaginare. Sam soffre di un disturbo ossessivo-compulsivo che in lei trasforma tutto in un'ossessione. Anche un'azione normalissima può scatenare in lei una guerra contro i pensieri terribili che le annebbiano la mente e che è sempre più difficile mettere a tacere. La sua vita è così, giorno dopo giorno, e può contare solo sulla sua forza e sull'aiuto della sua famiglia e della sua psicologa. Nessun altro è infatti al corrente della sua condizione, neanche le sue più care amiche, perché la ragazza ha imparato a fingere davanti agli altri, a fingere di essere una ragazza normale. Nella sfortuna possiamo dire che ha avuto la fortuna di non avere la parte compulsiva del disturbo così marcata e di poter quindi nascondere facilmente i suoi gesti ossessivi, legati semplicemente al numero tre.

REVIEW TOUR: Arte, amore e altri guai di Alessandra Redaelli


Buongiorno!
Oggi vi parlo di un libro uscito per la Newton Compton ad agosto, un romanzo contemporaneo tutto made in Italy, anche nell'ambientazione. Sono davvero contenta di aver preso parte al Review Tour che parte oggi e spero che possa servire a dare ad Arte, amore e altri guai la giusta visibilità. Non conoscevo l'autrice e non avevo avuto modo di leggere il libro, ma ora ho aggiunto il nome di Alessandra Redaelli alla lista di autrici alle quali rivolgermi quando sento il bisogno di una lettura di un certo tipo. Se cercate uno squarcio di vita reale e tanta tanta ironia, allora avete trovato un nome anche voi! Il romanzo è uscito solo in ebook e lo trovate in vendita ad un prezzo non irrisorio, di più, (qui a soli 0.99) soprattutto perché si tratta comunque di una storia bella corposa e sviluppata. Il momento pubblicità non è del tutto fine a se stesso, lo ammetto, ho i miei interessi anche io... voglio il seguito! Scherzi a parte, sono sicura che, se avete letto, o leggerete, questo libro, sarete d'accordo con me nel voler sapere a tutti i costi come prosegue la storia di Martina e di tutta la sua famiglia. Ora, però, non anticipiamo i tempi e andiamo a conoscere questa protagonista.

Martina ha 42 anni, un marito bello e affascinante e due figli gemelli e adolescenti, Ananda e Nirvana. Hippy in gioventù, più tranquilla da mamma, si barcamena fra paste al pesto dell’ultimo secondo, articoli per un magazine, interviste a pittoreschi personaggi del mondo dell’arte, una rubrica per cuori spezzati, vernissage e la routine familiare. Fino a quando Martina inizia a sospettare che il marito abbia una doppia vita…
Fra equivoci, ospiti inattesi e insperati colpi di fortuna, Martina sconvolgerà completamente la sua vita. Accanto a lei, le preziose amiche e una giostra di personaggi originali che daranno colore anche alle giornate più difficili.










Recensione
La protagonista, Martina, è una donna normale. Nessun passato difficile, nessuna grande tragedia. Si può tranquillamente dire che ha una bella vita, soddisfacente. Martina è mamma, moglie, figlia, sorella, amica, giornalista, scrittrice, appassionata d'arte, e la vediamo in tutte queste sue sfaccettature. Ma soprattutto la vediamo come donna! E come donna la vediamo crescere, maturare, prima sbagliare e poi rifarsi, quasi annullarsi e poi mettersi finalmente al primo posto, gestire delusioni e, allo stesso tempo, ottenere grandi soddisfazioni, nascondersi e poi reagire, farsi delle domande e cercare le risposte, negli altri, ma soprattutto in se stessa.